Subcultura maschilista e violenza sulle donne: Incontro con Beatrice Lento e Vittoria Saccà

Ieri 28 Febbraio 2020, durante la quinta giornata del Campus GEA, sono state ospiti presso l'Istituto Professionale Alberghiero di Tropea la presidente e fondatrice dell'associazione S.O.S. Korai, nonchè ex dirigente dell'Istituto di Istruzione Superiore di Tropea, e la prof.essa e giornalista del Quotidiano del Sud Vittoria Saccà.
L'incontro si è aperto con l'intervento dell'ex dirigente Lento che ha espresso il suo forte sentimento di nostalgia verso la carriera scolastica, per poi introdurre quello che è stato l'argomento principale dell'incontro: la violenza sulle donne.
Secondo l'ex dirigente, alla base della violenza sulle donne vi è la subcultura maschilista che affonda le sue radici nella visione della donna come un oggetto da possedere e il pensiero dell'uomo protettore. Durante la discussione è stata anche citata la fatidica frase "la donna passa da avere un padre padrone ad un marito padrone".
La subcultura maschilista è, a tutti gli effetti, la ragione per cui esiste ancora oggi il fenomeno del femminicidio, il quale causa centinaia di vittime ogni anno.
Recentemente il femminicidio è stato definito dal pg della cassazione una vera emergenza nazionale.
Gli argomenti trattati dall'ex dirigente Lento si ricollegano perfettamente alle tematiche trattate nel libro Alkaid - L'ultima stella, scritto dalla prof.essa Saccà.
La storia è ambientata a Tropea, la protagonista Anna vive una relazione tossica ed è vittima di violenza da parte del compagno Michele.
Le violenze si manifestano in escalation, si parte da mortificazioni, offese e plagi, fino ad arrivare all'atto di violenza fisica.
La prof.essa ha specificato che ha deciso di chiamare la protagonista Anna in memoria di una donna catanzarese vittima di femminicidio.
Il libro tratta quest'argomento con una finezza psicologica unica e descrive quelle che sono purtroppo situazioni reali.
L'incontro infine si è evoluto in un dibattito con gli alunni.

"Il maschilismo è una pianta che ancora non siamo riusciti a sdradicare, il che fa male a tutti, sia uomini che donne."
- Beatrice Lento

GRUPPO GIORNALISMO

Servizi Enogastronomici - IIS Tropea